lunedì 23 ottobre 2017

BOX OFFICE (19 - 22 OTTOBRE 2017)

Boom! Il tanto atteso IT rispetta i pronostici e sbanca il box-office, per la gioia degli esercenti cinematografici che aspettavano questo film come manna del cielo dopo un inizio di stagione difficilissimo. Il film di Muschietti raggranella 6,5 milioni di euro nel primo weekend, con quasi 10mila euro di media/schermo: cifre alle quali ormai non eravamo più abituati...

Segno evidente della trasversalità del pubblico che è accorso in massa per assistere alla trasposizione cinematografica del capolavoro di Stephen King: IT ha richiamato un pubblico eterogeneo e popolare, dai ragazzini desiderosi di emozioni forti ai quarantenni nostalgici di un libro di culto (e di una miniserie televisiva - quella del 1990 - mai troppo apprezzata). Adesso vedremo la tenitura, ma fin da adesso possiamo affermare con certezza che IT sarà uno dei grandi successi della stagione.

sabato 21 ottobre 2017

BLOGGER RECOGNITION AWARD


Sono notoriamente "musone", ma non ipocrita: e quindi, per quanto sia restìo da sempre alle celebrazioni, non nego che i premi fanno sempre piacere... come non ringraziare dunque il carissimo Marco Contin del blog La Stanza di Gordie, che è stato così gentile da attribuirmi il Blogger Recognition Award. Un riconoscimento che viene attribuito ai blog di piccole e medie dimensioni con lo scopo, nobilissimo, di contribuire a farsi conoscere sul web.

giovedì 19 ottobre 2017

ANDIAMO AL CINEMA (19 - 24 OTTOBRE)


L'horror IT è ovviamente il titolo più atteso della settimana: tratto da un famosissimo romanzo di Stephen King promette di diventare un cult ancora prima della sua uscita... anche se i distributori si aspettano soprattutto soldi e un vasto pubblico di adolescenti (vale a dire il target di riferimento per prodotti del genere). Riuscirà il film di Muschietti a risollevare i fin qui amarissimi risultati del botteghino?

martedì 17 ottobre 2017

BLADE RUNNER 2049

(id.)
regia: Denis Villeneuve (Usa, 2017)
cast: Ryan Gosling, Jared Leto, Harrison Ford, Ana de Armas, Sylvia Hoeks, Robin Wright
sceneggiatura: Hampton Fancher, Michael Green
fotografia: Roger Deakins
scenografia: Dennis Gassner
montaggio: Joe Walker
musiche: Johann Johannsson, Hans Zimmer, Benjamin Wallfish
durata: 163 minuti
giudizio: 

trama:  Trent'anni dopo i fatti del primo Blade Runner tutti i replicanti di vecchia generazione sono stati messi fuorilegge, sostituiti da nuovi modelli più sicuri e "senza scadenza". Tuttavia i vecchi Nexus infestano ancora il pianeta e sono ancora ricercati. L'Agente K, un replicante evoluto, è giusto sulle tracce di uno di loro, e durante il pedinamento scopre qualcosa che potrebbe sconvolgere la sua vita e (forse) i destini del mondo...

lunedì 16 ottobre 2017

BOX OFFICE (12 - 15 OTTOBRE 2017)


E' ufficialmente allarme incassi: rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso il totale complessivo del botteghino segna una diminuzione del 50%. Introiti dimezzati, dunque, e nulla che faccia pensare di poter invertire la tendenza.

Emblematico il caso di Blade Runner 2049: in termini assoluti è stato un flop clamoroso (86 milioni di dollari incassati a livello mondiale a fronte dei 150 spesi) eppure la pellicola di Villeneuve è prima in classifica in tutti i paesi in cui è uscita (Italia compresa) con ottimi riscontri di gradimento. Morale della favola: la gente si sta allontanando indistintamente dalle sale cinematografiche, per i motivi ormai conosciuti e conclamati (pirateria, streaming legale, home-video, canali tematici). Adesso però urge porre rimedio, e alla svelta. Pena la sopravvivenza delle sale stesse.

giovedì 12 ottobre 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (12 - 18 OTTOBRE)

L'uomo di neve è il titolo più atteso delle uscite del weekend, in verità non troppo esaltanti. Fa eccezione solo Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, bella biografia di una donna importante, vincitore del Premio Orizzonti a Venezia. Per il resto poco altro da segnalare, tra un Lego-Movie d'annata e tanto cinema italiano buttato come al solito allo sbaraglio...

lunedì 9 ottobre 2017

BOX OFFICE (5 - 8 OTTOBRE 2017)

Due milioni di euro per Blade Runner nel primo weekend: tanti o pochi? Forse non tantissimi per un titolo così atteso, ma tutto sommato un buon incasso per un film che, aldilà dei soldi spesi, è tutto tranne che un blockbuster per costruzione, stile e ritmo. Soprattutto in un contesto generale tutt'altro che esaltante per il botteghino: la gente diserta le sale, sempre più, e forse sarà il caso di cominciare a farsi qualche domanda...

venerdì 6 ottobre 2017

AMMORE E MALAVITA

(id.)
regia: Manetti Bros. (Italia, 2017)
cast: Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Carlo Buccirosso, Claudia Gerini, Franco Ricciardi
sceneggiatura: Manetti Bros, Michelangelo La Neve
fotografia: Francesca Amitrano
scenografia: Noemi Marchica
montaggio: Federico Maneschi
musiche: Pivio e Aldo De Scalzi
durata: 133 minuti
giudizio: 

trama:  Il boss camorrista Don Vincenzo Strozzalone si finge morto per sfuggire ai clan rivali e rifarsi una vita ai Caraibi con sua moglie Maria. Durante il trasporto in ospedale però la giovane infermiera Fatima scopre casualmente l'inganno e la sua sorte sembra segnata. Senonchè Ciro, il sicario incaricato di ucciderla, si innamora a prima vista della ragazza e cercherà in tutti i modi di salvarla, anche a costo della sua stessa vita...

mercoledì 4 ottobre 2017

ANDIAMO AL CINEMA - LE USCITE DELLA SETTIMANA (5 - 11 OTTOBRE)


Di Blade Runner 2049 si è già detto (e scritto) di tutto e di più e adesso, davvero, non resta che andare a vederlo (possibilmente tenendo a bada i pregiudizi).

Ma questo weekend esce anche un piccolo grande film italiano, anzi napoletano fino al midollo, capace di divertire e entusiasmare perfino la platea solitamente ipercritica della Mostra di Venezia: Ammore e Malavita è un gioiello e i Manetti Bros ne sono i degni profeti... cercatelo, vedetelo e consigliatelo, perchè ne vale davvero la pena. Evviva il cinema di genere, finalmente tornato alla dignità che merita!

martedì 3 ottobre 2017

BOX OFFICE (28 SETTEMBRE - 1 OTTOBRE 2017)

Tempi duri, durissimi per il cinema d'autore. Mentre la vetta del box office è occupata da un film sulle "faccine" (sic!) precipitano gli incassi dei film festivalieri: si difende solo L'inganno di Sofia Coppola, che supera il milione e mezzo di euro, mentre delude clamorosamente Madre! di Aronofsky, cui evidentemente non è bastata l'aura di film "maledetto"... il pubblico non ha abboccato.

Non pervenuto invece il cinema italiano: film come L'intrusa, Il contagio, Il colore nascosto delle cose, Una famiglia, e perfino il bellissimo Gatta Cenerentola ottengono incassi risibili oltre ogni peggiore previsione. E' evidente che c'è ormai una frattura netta tra pubblico e autorialità, e su questo sarà bene riflettere il prima possibile...